Poesie sull’ inverno

NEVE CHE INNAMORA

I fiocchi scendono
Lentamente,
questa
è l’unica cosa
che sorge nella mente,
ma se ci metti il tuo cuore
vedrai la neve che scende con amore,
vedrai neve sulle montagne,
ma anche nelle campagne,
vedrai bimbi e persone
liberi, incantati
liberi e innamorati.

Tommaso Bragazza
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

FELICITA’ DI NEVE

Fiocchi di neve scendono dal cielo
E coprono di bianco il mondo intero
Tanti bambini dai volti felici
Giocano insieme,
giocan come amici

Ecco la neve che cosa fa,
porta tanta felicità.

Rebecca Pisani
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il gatto inverno
Ai vetri della scuola, stamattina
L’ inverno strofina la sua schiena nuvolosa
Come un vecchio gatto grigio:
Con la nebbia fa i giochi di prestigio,
e le case fa sparire e ricomparire;
con le zampe di neve imbiancail suolo
e per coda h un ghiacciolo….
Si signora maestra,
mi sono un po’ distratto:
ma per forza,con quel gatto
con l’ inverno alla finestra
che mi ruba i pensieri
e se li porta in slitta
per allegri sentieri
Gianni Rodari
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Bella è la neve bianca
Meraviglioso gioco:
ma non se il tetto manca,
ma non se manca il fuoco.
Avventuroso è il vento,
per vele ed aquiloni:
ma non se il fuoco è spento,
o rotto gli scarponi.
Le stelle su nel cielo
Che visione stupenda:
ma non se sei nel gelo
e dormi in tenda
Pimini,Castelli,Caviezel
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Nevica
A larghi fiocchi
Cade la neve
Dal cielo in terra
Candida e lieve.
Bianco tappeto
Fa per le strade,
sui rossi tetti
morbida cade.
Tutto arrotonda,
tutto ammodella,
agguaglia tutto
la neve bella….
Silenzio e pace!
Cade la neve,
sui rossi tetti,
morbida e lieve
Olindo Grossi mercanti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Pastello del tedio
Dal grigio della nebbia
Fitta fitta
Traspaiono cipressi
Ombre nere
Spugne di nebbia.
E di lontano dondolando lento
Ne viene un suono
Di campana quasi spento.
Più lontano lontano
Passa un treno
mugghiando
Aldo Palazzeschi
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La neve
Viveva in una nuvola
Come una gatta in soffitta:
stanotte, zitta zitta
la neve è caduta giù.
Cosa diranno i bambini
A vederla già morta
Sui gradini della porta.
Come un povero caduto lì?
Aveva freddo e nessuno l’ aprì
Renzo Pezzani
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Comignoli freddolosi
Or che la neve ha coperto
d’ un manto i campi e i prati,
i comignoli sul tetto deserto
sono contenti di stare aggruppati:
L’ uno all’ altro vicini,
si sussurrano parole di attea;
aspettano che giù nei camini
un po’ di legna venga accesa.
E, quando una nuvoletta
Di fumo s’ alza e si accinge a volare,
sospirano:”Va’!
cerca in fretta la primavera,
e falla tornare !”
Luigi Ruber
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Canzonetta del freddo
Stasera pure il vento
Si vorrebbe scaldare
Implora il suo lamento
Ad ogni casolare:
non ho più fiato
per proseguire
sono freddo gelato,
mi par di morire;
Svegliate il fuoco
che mi riscaldi un poco.
La fontanella che è rimasta sola
a recitare la filastrocca
in mezzo alla piazzola
si sente la parola
gelare sulla bocca.
Se il fuoco è spento
e pure il vento
di freddo geme,
la fontanella teme
per quella cosa viva
ch’è la sua acqua sorgiva.
Balbetta
dalla paura stretta
con voce piana
più piana,
lontana,
e poi rimane zitta e sola
con un zipolo di ghiaccio in gola
Ignazio Drago
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

L’ omino di neve
Guardate che caso,
non ha più naso:
Vorrei imitare
Questo paese adagiato
Nel suo camice
Di neve.
E ha solo un orecchio:
in un giorno di sole
è diventato vecchio!
Chi gli ha rubato un piede?
E’ stato il gatto,
bestia senza tatto.
Per un chicco di
Gallina gli becca una mano.
Infine, per far festa,
bambini gli tagliano la testa.
Gianni Rodari

Altre poesie

Paesaggio invernale

Come rendere l’ idea dei fiocchi di neve?
Con il pop corn abbiamo ricoperto i tetti e tutto il paesaggio rendendo l’ idea della neve!

Inverno 001 Inverno 002 Inverno 003 Inverno 004 Inverno 005

Lavoretti e addobbi per l’ inverno

Addobbi per porta invernali 006 Addobbi per porta invernali 005 Addobbi per porta invernali 004 Addobbi per porta invernali 003 Addobbi per porta invernali 002 Addobbi per porta invernali 001 Addobbi per porta invernali 007 inverno

Carnevale:ADDOBBI SCUOLA

 

 

Ecco come abbiamo addobbato il nostro atrio per Carnevale

Addobbi per Carnevale 003 Addobbi per Carnevale 001

Addobbi e lavori per l’inverno

STRISCIONE INVERNO

inverno

IL SIGNOR INVERNO

Cartellone per aula

Addobbi ,poesie ,pregrafismo e lavoretti sull’inverno

Pregrafismo invernale per i bambini di anni cinque

POESIE SULL’ INVERNO

Schema Fiocchi di neve

fiocco di neve

2addobbi

inverno

inverno1

Unità didattica :Inverno

          

Abbiamo introdotto l’ argomento ” INVERNO”  con la lettura di un breve testo seguito da una conversazione.

L’ uccellino CIPI’

In un grande bosco, viveva un uccellino di nome Cipì. Cipì era tuo giallo, allegro e piccolino e tutto il giorno volava di ramo in ramo cantando e chiacchierando con tutti gli animaletti che incontrava, senza preoccuparsi di costruire una casetta per ripararsi dal freddo che si stava avvicinando. Tutti i suoi amici cominciavano a chiudersi nelle loro casette e man mano che i giorni passavano, il bosco diventava sempre più freddo e silenzioso. L’inverno era arrivato portando pioggia, freddo e neve e Cipì incominciò a sentire molto freddo, perciò si lamentava e disperava. All’improvviso sentì una vocina che lo chiamava, si guardò intorno e intravide da lontano un pupazzo di neve che gli offriva il suo cappello come casetta e la sua sciarpa per coprirsi e riscaldarsi dal freddo

Abbiamo chiesto cosa  ci donava l’ inverno

Come ci proteggiamo dal freddo, vento e neve

Perché Cipì si lamentava , chi lo aveva aiutato e come

I bambini al termine si sono impegnati a colorare le fasi salienti del racconto , a ripetere la poesia precedentemente presentata

Nella  seconda fase dell’ unita’ abbiamo chiesto ai bambini di colorare un cilindro di carta  e  completare il pupazzo di neve che aveva offerto aiuto a Cipì

L’argomento sarà ripreso con :la frutta e verdura invernale,indumenti e mezzi di riscaldamento e sarà completata con schede ch riprenderanno i temi trattati

Adesso ci prepariamo per l’ inverno:addobbi per aule e lavoretti

bosco ricoperto di neve

Alberelli ricoperti di neve per completare il nostro paesaggio

invernale

paesaggo invernale

Giochiamo con le forme per creare un bellissimo paesaggio

paesaggo invernale completo

Paesaggio invernale

casetta uccelli

Ripari per uccellini

2014-01-04 21.09.46

2014-01-06 12.48.01

nuova casetta per uccelli

rotoli Natale 005

Un piccolo cono , un cerchietto, un cappellino e una piccola sciarpa per il pupazzo di neve da appendere alla porta

Ricicliamo piatti

NATAle pupazzi 010

NATAle pupazzi 006

NATAle pupazzi 005

Striscione inverno

Striscione inverno da colorare

Scritta fuoriporta da colorare
Pregrafismo invernale

Schema Fiocchi di neve

        

  

 

L'albero invernale: addobbo per aula

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link utili:

Midisegnieg8i sull’ inverno da colorare e stampare

Calendari di lannaronca

Scuola da colorare

sottocoperta inverno da colorare

Inverno

NEVE
Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
Neve che cadi dall’alto e noi copri
coprici ancora,all’infinito: imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati…..
(U. Saba)

CHE FREDDO
Neve
Neve che turbini in alto e avvolgi
le cose di un tacito manto.
neve che cadi dall’alto e noi copri
coprici ancora,all’infinito:Imbianca
la città con le case,con le chiese,
il porto con le navi,
le distese dei prati…..
(U. Saba)

Fior di neve
Dal cielo tutti gli Angeli
videro i campi brulli
senza fronde né fiori
e lessero nel cuore dei fanciulli
che amano le cose bianche.
Scossero le ali stanche di volare
e allora discese lieve lieve
la fiorita neve.
(U. Saba)

LA NEVE

L’ Italia sottozero

lo stivale è ghiacciato:

Sta la neve sui monti

come panna sul gelato.

Gianni Rodari 

Inverno

In uno splendore di fuoco,

rosse, gialle, bruciacchiate

le foglie se ne sono andate.

L’ albero ora tende

le braccia nodose e nere

verso un cielo grigio e greve

L’ inverno è arrivato

Corinne Albaut

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.519 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: