Ricetta degli Struffoli

Una ricetta(napoletana) semplice per preparare una montagna di palline natalizie
Struffoli

Ingredientiper 6 persone: 3 uova, 350 gr di farina, 20 gr di burro ammorbidito, 30 gr di zucchero, la scorza grattugiata di un arancia e di un limone non trattati, 1 cucchiaio di liquore di arance o simile, sale, olio per friggere. Per glassare : 200 gr di miele, 100 gr di zucchero, 1/2 dl di acqua, 1 limone, canditi a scelta, confettini argentati. Se non amate il miele, potete invertire le proporzioni : 100 gr di miele e 200 di zucchero.

Impastate 300 gr di farina con le uova e gli altri ingredienti.  Trasferite la pasta su una spianatoia infarinata e lavoratela per vari minuti fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Copritela con una ciotola e lasciatela riposare per 1 ore.

Prelevate un po’di pasta e rotolatela sulla spianatoia infarinata fino ad ottenere un lungo salsicciotto molto sottile. Tagliate in tanti pezzettini che dovranno avere le dimensioni di un cece. Coprite man mano i pezzettini ottenuti con uno strofinaccio e procedete fino ad esaurimento della pasta.

Friggete ora le palline di pasta in abbondante olio ben caldo. Saggiate la temperatura dell’olio tuffandovi una pallina di pasta che deve subito iniziare a sfrigolare e risalire in superficie dopo poco tempo. Friggete le palline di pasta in 6 o 7 tornate e non lasciatele scurire, questo è molto importante per la buona riuscita del piatto. Scolatele e deponete su carta assorbente.

Scaldate ora il miele con l’acqua e lo zucchero e unitevi qualche goccia di succo di limone e un pezzetto di scorza (soltanto la parte gialla). Quando il tutto assume un colore leggermente dorato, tuffatevi le palline e lasciatevele per circa 30 secondi in modo che si impregnino bene. Anche qui dovrete procedere in più volte. Lasciate scolare bene gli struffoli e disponeteli a piramide con qualche candito e i confetti. Si conservano per 2 o 3 giorni ma perdono in lucentezza. Volendo, potete friggerli il giorno prima, ma cercate di glassarli solo poche ore prima di servire.

rispondi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s