Arrivano i primi raffreddori.

Filastrocca del raffreddore
Ma che noia, che fastidio,
mi è venuto il raffreddore,
sto col naso sempre chiuso,
starnutisco a tutte le ore.
Se mi stendo poi nel letto,
non si riesce a respirare ,
soffio dentro il fazzoletto,
ma non c’è niente da fare.
Oh che rabbia, il raffreddore,
che malanno fastidioso,
non c’è cura dal dottore
per quel moccio appiccicoso!
Nella pentola ora metto
acqua timo e un po’ di sale,
quando l’acqua bolle bene
vo il vapore ad aspirare,
e respiro lentamente
finchè il naso, pian pianino
si apre un poco e finalmente
io respiro un momentino.
Spero che in questo modo
il malanno passerà,
finirà sto raffreddore… etcì etci….etciààà.

La filastrocchiera ammalata (A. Turchetti)
Ill. Brian Patterson

rispondi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s