Poesia per spiegare il terremoto ai bambini

Poesia per spiegare ai bambini il terremoto e le sue conseguenze devastanti,atroci e orribili.
Il terremoto non guarda in faccia a nessuno, siamo noi uomini a dover difenderci con la prevenzione, con la responsabilità e con il rispetto per la natura.
Incominciamo a rispettare l’ ambiente e a rispettare le leggi,in questo caso , edilizie…
molte catastrofi si sarebbero potute evitare e tante lacrime per i bambini e adulti coinvolti non si sarebbero versate.

Salta,salta
Salta, gioca,
ballerina Gira
e il cielo si avvicina
Sopra e sotto,
a destra e a manca
E la terra non si stanca
Balla, cade e si rialza
Una palla che rimbalza
Un elastico, una fionda
La mia terra è tutta tonda
Lei respira
e pur si muove
Come Marte, il Sole
e Giove
Non lo fa per cattiveria
Ma ora la questione è seria
Ora che è crollato tutto
Che il paese è ormai distrutto
Noi vogliamo costruire
Nuove case per dormire
Nuove scuole per studiare
Nuovi parchi per giocare
Noi vogliamo ritornare
A sorridere e scherzare
Ingegneri e architetti
Fate tanti bei progetti
Costruite tetti e muri forti,
solidi e sicuri
Salta, gioca,
ballerina
Gira e il cielo
si avvicina
Un elastico,
una molla
Un aereo che decolla
Gira gira
gira in tondo
Quant’è bello
e grande il mondo
Senz’alcuna differenza
Di colore o provenienza
[Viviana Hutter]

rispondi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s