Estate:addobbi,decorazioni e lavoretti

Dopo i disegni dedicati all’estate spuntano fuori tanti simpatici e colorati addobbi: ecco  tante rosse ciliegine e…

addobbi estivi

tante graziose ananas da utilizzare per addobbare le aule.

ananas

Clicca sulle immagine per lo schema di questi colorati frutti estivi.

Altri lavori sull’estate qui

 

Advertisements

Puzzle con stecchi di gelato

Puzzle con stecchi di gelato per colorare e divertirsi giocando. In estate i bambini amano i gelati ,i ghiaccioli sono tra quelli preferiti per la sensazione di freschezza che regalano e per gli stecchi che inevitabilmente conservano, a volte ne hanno  tantissime e non si decidono a buttarli via. Cosa fare per riutilizzarli ? Come […]

Frutta estiva

Come far mangiare la frutta ai bambini?

 

 

Un dilemma, che quasi tutte le mamme si pongono, è come riuscire a far mangiare la frutta ai bambini che, spesso non la gradiscono, preferendo merendine e cibi confezionati, poco nutrienti e salutari.

Che disperazione!

La frutta è un alimento che non dovrebbe mancare nella dieta dei nostri bambini perché ricca di proprietà nutritive come le vitamine, i sali minerali e le fibre. Questo alimento, oltre ad essere salutare, ha il vantaggio di avere poche calorie.

È importante acquisire corrette abitudini alimentari sin dalla più tenera età e l’uso della frutta rientra tra queste.

Sin da piccoli, i bambini devono possedere la capacità di scegliere cibi buoni ed essere pronti ad arricchire il loro bagaglio gustativo con i sapori della frutta.

È importante soffermarsi ed attuare strategie che facilitino il suo consumo, in modo particolare nei primi anni di vita, periodo fondamentale per l’acquisizione di corrette abitudini alimentari.

Un’alimentazione varia ed equilibrata è sinonimo di una corretta educazione alla salute.

Privilegiamo la frutta di stagione e visto che ci troviamo in estate, analizziamo le qualità di quella che ci viene regalata da questo caldo e bel periodo: angurie, meloni, pesche, nespole, ciliegie…

Come vedete la lista è abbastanza ampia!

Iniziamo a conoscerne i benefici partendo dai frutti più apprezzati di questo periodo: l’anguria e il melone.

Questi sono ricchi di vitamina A, di vitamina E, di vitamina B12, di antiossidanti e di acqua.

Insomma sono degli alleati preziosi contro il caldo estivo: idratano, sono diuretici e rinfrescano, donandoci momenti di sollievo.

La ciliegia

E’ un frutto ricco di vitamine A e C, di ferro, di calcio, di fosforo, di potassio, di magnesio e di altri elementi come lo zinco, il rame e il magnesio.

E’ un amico della pelle ed è poco calorico.

La pesca

E’ un frutto ricco di vitamine A, C, B1, B2, B3, B5, B6.

I minerali presenti sono, invece, il potassio, il fosforo e in piccole quantità il magnesio e il calcio.Continua su  GIODICART

fiori-con

 

Ti potrebbe interessare:

Libricino di educazione alimentare in PDF da colorare;

Filastrocche alimentari;

Recite.

Lavoretto estivo:l’acquario

Lavoretto estivo: l’acquario

 

L’ estate ci regala tantissime occasioni per divertirci e per organizzare con tutta la famiglia giochi,attività e passeggiate, senza rincorrere gli orari e senza il pensiero dei compiti o delle mille altre cose che si fanno durante il periodo scolastico.

Approfittiamo delle nostre vacanze o delle nostre gite, per approfondire e far osservare ai nostri bambini alcune caratteristiche della realtà che spesso passano inosservate.

Una gita al mare, ad esempio, può essere utilizzata per far conoscere ai nostri cuccioli aspetti di questa nostra grande risorsa, spesso, maltrattata e poco salvaguardata.

Vi chiederete come fare?

Proponiamo di allestire un acquario, la forma ludica della proposta ci permetterà di raggiungere due scopi: ampliare nei bambini le conoscenze di questo immenso tesoro, che la natura ci ha regalato, mediante attività di osservazione ed esplorazione e trascorrere un pomeriggio in allegria.

Durante tutto il percorso mettiamo in risalto le caratteristiche dei vari elementi che costituiranno il nostro acquario e aggiungiamo informazioni alle loro conoscenze: chi vive nel mare, come respirano i pesci, come è formato il fondale, cosa c’è sott’acqua, come si muovono i pesci, come respirano …

Cosa ci occorre?

Bottiglia di plastica da 5 l.
Sale grosso
Gessetto giallo
Un panetto di das bianco
Colori ad acqua
Occhietti adesivi
Mattarello
Formine a scelta
Cartoncino celeste
Colla a caldo
Segue su GIODICART

Giochi estivi

 

giodicart

Giochi estivi che passione!
Si avvicinano le vacanze estive, questo momento tanto atteso da genitori e bambini porta anche qualche piccola preoccupazione e qualche attimo di panico.

Come evitare che i piccoli si annoino?

Come trascorrere le giornate?

Cosa fare per evitare di lasciare i nostri piccoli molto tempo davanti alla tv o a giocare con smartfone e dispositivi vari?

Non ci allarmiamo e vediamo come possiamo organizzarci per trascorrere piacevolmente tutti insieme le giornate estive.

Estate, a volte afosa e terribile, è sinonimo di divertimento, di corse al mare e di sensazione di fresco che ci regala un bel tuffo o una nuotatina.

E allora… tutti al mare!

Mare e spiaggia offrono moltissime occasioni di giochi nuovi e anche formativi.

Passeggiare a piedi nudi sulla spiaggia equivale a massaggiare e rilassare tutto il corpo.

Le stimolazioni che la pianta del piede riceve al contatto con la sabbia si propagano in tutto la persona, il poter camminare scalzi ci regala un benefico senso di libertà e di spensieratezza accompagnato da una ripercussione positiva sulla postura del corpo.

E se mentre passeggiamo giochiamo anche con le impronte lasciate dal nostro piede?

Siete pronti!

Mettiamo un piede avanti all’altro e diamo vita a un…. lunghissimo Millepiedi.

Segue su Giodicart

Giochi all’aperto

giochi-allaperto

Quanta energia in questi piccoli ometti e donnine, mai fermi, sempre a saltare, correre e giocare.
Sempre con qualche giocattolo in mano che mai verrà rimesso a posto.
Sempre pronti a dire che si annoiano e a lamentarsi che non hanno niente da fare.

Cosa fare?

Perché non approfittiamo delle belle giornate e diamo loro la possibilità di giocare all’aria aperta: nei parchi, nei giardini, in un verde prato?

Giocare all’aperto per i bambini rappresenta un’esperienza importantissima per il loro sviluppo. Essi osservano, scoprono, percepiscono aspetti naturali che elaborati arricchiscono il loro bagaglio di esperienze.

Giocare è un’esigenza.

In un mondo così tecnologico, i bambini hanno acquisito capacità di interagire con le tecnologie moderne (videogame, PC, Tablet, smartphone) e hanno sviluppato modalità di gioco virtuali sempre più complesse a scapito di quelle motorie. Segue su GIODICART

Estate di SAN MARTINO

San Martino: poesia e leggenda

Maestramaria

San Martino

La nebbia a gl’irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar;

ma per le vie del borgo
dal ribollir de’ tini
va l’aspro odor de i vini
l’anime a rallegrar.

Gira su’ ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
sull’uscio a rimirar

tra le rossastre nubi
stormi d’uccelli neri,
com’esuli pensieri,
nel vespero migrar.
G. CARDUCCI
——————————

San Martino

Nero il cielo era;
la pioggia fitta al suol precipitava
nè una casa nè una roggia
al meschin si presentava
avanza sconfortato,
le sue gambe eran tremanti
ecco un giovane soldato
si presenta a lui davanti
snello biondo ardito e bello,
ei sta ritto sul cavallo
guarda e subito il mantello
svelto taglia senza fallo
ne dà mezzo al poveretto,
che l’indossa, e il donatore
fissa. Dice ” Benedetto,
sia per sempre il tuo buon cuore.”
Il meschino era Gesù,
e Martin…

View original post 372 more words

Lavoretti per l’ estate

Salutiamo la scuola e iniziamo le vacanze accogliendole con tanti pesciolini, con tante barchette,con tanti ghiaccioli e con tanti altri lavori.

aspettando le vacanze

 

buone-vacanze-003 buone-vacanze-004

pesci estategelati

                                             

 

          


pesci con dischi

   

 

 

Pesciolini con ovatta 

       pesce con carta                                                                                                                      

 

 

 

Pesce con cannuccia di carta

 

barca con noci

 

 

 

 

Barchette con gusci di noci

acquario completo  

pesci

Lavoretto/addobbo per aula:ALBERELLO ESTIVO

albero estivo.jpg

Frutta estiva per addobbare le aule:ananas e ciliegine

ananasaddobbi estivi

Schema ananas

Schema ciliegine

barcabarca puzzle

 

Puzzle con stecchi di gelato

 

 

Ti potrebbe interessare:

Pregrafismo estivo

Poesie estive

Estate: poesie e filastrocche

In vacanza

Lunedì ho lasciato la città e

son partito per il mare:

Corse,tuffi,nuotate,

giornate spensierate,

scorpacciate di gelati:

fragola,melone,pesca,

lampone,pistacchio,limone

poi tanto, tanto cioccolato

e una nuvola di panna

da gustare con la mamma.

Rosa Dattolico  da REPORTER

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

IL MARE

Un mare di onde turchine

regala sorrisi di schiuma.

Ridono il mare e i bambini

e tra gli schizzi azzurrini

guizzano squame di luce.

Di notte le piccole stelle

si tuffano in fondo al mare

mentre nel cielo la luna

rimane stupita a guardare

Rosa Dattolico Da Reporter

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Le lucciole

Le lucciole d’ estate

fanno un bel firmamento

sul prato, dove il grillo

accorda il suo strumento,

per far la serenata

che porta odor di fieno,

quando nasce la notte

ed  il silenzio è pieno.

L.Carpanini

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE

Quando la terra

è calda e matura,

quando di sera

cerco frescura,

quando la valle

è piena d’ oro

e le cicale

gridano in coro,

quando le gole

sono assetate

ecco l’ estate

R. Piumini

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE

Calda estate tutta d’ oro

che cos ‘ hai nel tuo tesoro?

Pesche, fragole, susine,

spighe e spighe senza fine;

Prati verdi e biondi fieni,

lampi, tuoni, arcobaleni;

giorni lunghi, notti belle,

colme di lucciole e di stelle.

R. Rompato

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il caldo

Che giorni caldi, caldi

che affanno di calura:

darei tutti i miei soldi

per un pò di frescura.

Che ora d’ afa, d’afa,

sotto il gran sole rosso:

è come se una stufa

soffiasse fuoco addosso.

Che caldo, caldo, caldo,

mi sento soffocare:

ma il vento maremaldo

perchè  non vuole soffiare?

da Rimelandia

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

E’ arrivata l’ estate

E’ arrivata l’ estate 

con tanto grano

e i fiori di melograno.

E’ tempo di vacanza!

Chi va al mare

a nuotare

chi in montagna

a passeggiare

I grilli son canterini

e allegri giocano i bambini

tutto è rigoglioso

semplicemente meraviglioso!

Io piccola peste MIRO’ EDITORI

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

FILASTROCCA DI MEZZA ESTATE

Filastrocca di mezza estate

fuggono presto le giornate…

Il più bel gioco non può finire:

é subito l’ ora di andare a dormire

G. Rodari

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

SPIGA DORATA

Spiga dorata

spiga cresciuta

in un campo di grano

d’ amore annaffiata.

Niente e nessuno

ti toglie il profumo

che si espande nel pane

e che sa di estate

Mirò Editori Io piccola peste 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

CHE  FA IL SOLE

“Dimmi bel sole”

chiede il bambino

“che fai levandoti al mattino?”

Risponde il sole

“spengo le stelle,

che della notte

son le fiammelle.

Fasci di rosa

spargo sul mare,

tutta la terra

vado a destare.

Bacio coi raggi

fiori e uccellini,

batto ai balconi,

sveglio i bambini.

A.Cuman Petile

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Risorse per l’accoglienza degli alunni della scuola dell’ infanzia:Striscioni di benvenuto,poesie,filastrocche,lavoretti, cartelli,canti e altro

Tante manine allegre e colorate per un dolce Benvenuto o Bentornato a scuola.

manine per l' accoglienza (6)

manine per l' accoglienza (5) manina benvenuti

E per rimanere in tema di “manine”, ecco un lavoro da mettere in aula per accogliere tuuttiii i bambini.

Allegro, colorato, multietnico e semplice da realizzare !

manina5 manine0_n manina6

————————————————————-

AQUILONI DI BENVENUTO/BENTORNATO

aquilone arancionegruppo aquilonitris aquiloni

 

Spiegazione qui

 

Poesia/biglietto per i primi giorni di scuola

biglietto primo giorno di scuola


elefantinielefantino rosa

 

Tutti a bordo con questo lavoretto per i primi giorni di scuola

elico.lavoretti

Istruzioni qui


Cartelli per le porte dell’aula e per un “Benvenuti a scuola”cartello primaria da colorarecartello infanzia coloratocartello per infanzia da colorareCartellone aula scuola primariamargherite benvenuto coloratobenvenuto margherite bianco nero

 

 

Apette di Benvenuti

apett BenvenutoApe Benvenuti

 

 

 

 

 

 

Stampa schema APE

 ————————————–

Scritta per porta

scrutta gufi

Stampa il gufetto

———————————————————-

Scatolina a forma di fiore piena di caramelle

scatolina Bentornatofiore bentornato

Pdf scatolina fiore 

———————————————————

Striscioni per l’ accoglienza:

Benvenuti colorato con corredo scolastico

striscione matite colorato

 –Benvenuti-da-colorare   con corredo scolastico

-Striscione di Benvenuti a scuola con mongolfiera, macchinina e aereo

W LA SCUOLA BANDIERINE CON PALLONCINO

WA

Benvenuti 2015 colorato

striscione colorato 2015

– Benvenuti 2015 da colorare

Benvenuti 2015

 

 


 

Bentornati 2016

Striscione con palloncini da colorare qui

Benvenuti 2016 colorato

Striscione colorato con palloncini qui

—————————————-

tartarughetartarughe2 tartarughe3

 –Striscione tartarughine

—————————————————————————

SEZ

cartello per porta

Stampa   Cartello per la sez.

Stampa  Cartello per la classe

 

 

 


Orsetto per l’ accoglienza

orsettoorsetto aperto

 

 

 

 

 

 

———————————————————–

routines2

Tanti palloncini per salutare il nuovo giorno e rendere i bambini partecipe di uno dei momenti che scandiscono la giornata scolastica.

routines4

Ogni mattina i piccoli alzano il cappellino al proprio palloncino e salutano amici e routines

compagni .Al termine i bambini conteranno i palloncini coperti per sapere il numero  degli assenti.

contrassegni 2014 contrassegni 3 contrassegni 1 contrassegni 2

STAMPA i Contrassegni 2014

—————————————————————

Matitone  per augurare un dolce Bentornato ai bambini

matitone

———————————————————————————–

Ecco un   semplice striscione, pronto per l’ accoglienza, creato con Power Point.
(stampa le lettere e colora)

Utilizzando le forme offerte da questa applicazione, è  possibile creare immagini carine per abbellire e personalizzare,tempo permettendo, il materiale scolastico

ED ECCO IL    LAVORO COMPLETATO

———————————————————————————–

Striscione arcobaleno di BENTORNATI!

arcobalenobentornati a scuola (3)

Coccarda di Bentornato a scuola.

coccarda bentornati a scuola (1) coccarda bentornati a scuola (2)

STAMPA


Coccarda semplice e veloce per un dolce Benvenuto a scuola

Nuvoletta benvenuto a scuola

Apetta   di buongiorno da attaccare alla porta

Copertina quaderno

Copertina2

Copertina bruchetto

Mare

Clicca sull’ immagine

Disegno per ricordare l’ estate e il mare

Altri disegni nella sezione Pregrafismo estivo

L’ angolino dei colori

Dolce benvenuto

 L ‘ angolo delle poesie

L ‘angolo degli avvisi

palloncini a fiori Palloncici a fiori

Link utili

Sito utilissimo per creare diplomini di fine anno scolastico o benvenuti per il primo giorno di scuola.

http://www.diplomamaker.nl/

Mamma e bambini
Maestra Gemma

 Maestramery
MIDISEGNI

Lavoretti e decorazioni

Contrassegni

 GIOCHIDIELIO.

  Sezione canti

 Giochi per i primi giorni di scuola

 Rosalbacorallo

ESTATE:POESIE

Estate

Il ciliegio

Ho un ciliegio nell’ orto

proprio sotto al muretto vecchio,

rugoso e storto,

che rinnova il mantello ad ogni primavera;

e tra le nuove foglie,

quando viene la sera, i passeri raccoglie.

Nel sussurrar del vento,

tra il cinguettar vivace, parla, sereno e lento:

– Son vecchio, ma mi piace

allargare i miei rami nell’ aria cilestrina,

udir questi richiami di sera e di mattina…

-Se poi i dolci frutti- un passero gli dice

-te li mangiano tutti, ancora sei felice’

-Ma sì!- lieto risponde il ciliegio.

-La vita di queste annose fronde se non

dona….è finita.

G. Fanciulli

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

MARE

M’affaccio alla finestra, e vedo il mare:
Vanno le stelle, tremolano le onde.
Vedo le stelle passare, onde passare:
un guizzo chiama, un palpito risponde
Ecco sospira l’acqua, alita il vento;
Sul mare è apparso un bel ponte d’argento .
Ponte gettato sui laghi sereni,
Per chi dunque sei fatto è dove meni .

Giovanni Pascoli

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

FESTA NEL BOSCO

Va la lucciola sicura

nella notte scura scura.

Per volare sopra il prato

ha il fanale incorporato.

C’ è una festa nei paraggi,

proprio sotto i grandi faggi.

Le compagne in lunga fila

sono almeno cinquemila.

Hanno teso una ghirlanda

sopra il palco della branda.

Si fa luce tutt’ intorno

come fosse ancora giorno.

tutto il bosco canta e balla,

e qualcuno gioca a palla,

Senza filo e senza presa

ogni lucciola sta accesa.

Quando poi sorge il mattino,

ecco, spegne il lumicino

M.Vago, PICO il mio primo FOCUS

n° 42- Agosto 2011

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

HO L’ ESTATE

Ho l’ estate tra le mani

un’ anguria a fette larghe.

Ho l’ estae nelle gambe

sfido il vento e corro via.

Ho l’ estate sotto i piedi

è sdraiata dappertutto.

Ho l’ estate nella testa

sogni lunghi e sere chiare.

ho l’ estate nella gola

ha sapore di gelato

G.Quarenghi

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

PAESE DELLE VACANZE

Il Paese delle Vacanze
non sta lontano per niente:
se guardate sul calendario
lo trovate facilmente.
Occupa, tra Giugno e Settembre,
la stagione più bella.
Ci si arriva dopo gli esami.
Passaporto, la pagella.
Ogni giorno, qui, è domenica,
però si lavora assai:
tra giochi, tuffi e passeggiate
non si riposa mai.

(Gianni Rodari)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

VACANZE PER TUTTI

Filastrocca vola e va
del bambino rimasto in città.
Chi va al mare ha vita serena

e fa castelli con la rena,
chi va ai monti fa le scalate

e prende la doccia delle cascate..
E chi quattrini non ne ha?
       Solo resta in città:
si sdraia al sole sul marciapiede,

       se non c’è un vigile che lo vede,
       e i suoi battelli sottomarini
       fanno vela nei tombini.
Quando divento Presidente

       faccio un decreto; a tutta la gente:
– Ordinanza; numero uno:
in città non resta nessuno;
ordinanza che viene poi,
tutti al mare, paghiamo noi;
inoltre le Alpi e gli Appennini
sono donati a tutti i bambini.
Chi non rispetta il decreto

va in prigione difilato.

(G. Rodari)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Estate

Un tuffo nel cielo d’estate.
L’uccello ritrova
la gioia perduta
tra i campi pieni di sole
e di chicchi di grano maturo.
Il bimbo
ora pensa a giocare.
E tempo di correre al mare.
(A.Russo)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 Estate

 

Ardono i seminati,
scricchiola il grano,
insertti azzurri cercano ombra,
toccano il fresco.
E a sera
salgono mille stelle fresche
verso il cielo cupo.
Son lucciole vagabonde.
crepita senza bruciare
la notte dell’estate.
(P.Neruda)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il mese di giugno

 

Filastrocca del mese di giugno,
il contadino ha la falce in pugno:
mentre falcia l’erba e il grano
un temporale spia lontano.
Gli scolaretti sui banchi di scuola
hanno perso la parola:
apre il maestro le pagelle
e scrive i voti nelle caselle…
“Signor maestro,per cortesia,
non scriva quel quattro sulla mia:
Quel cinque,poi,non ce lo metta
sennò ci perdo la bicicletta:
se non mi boccia,glielo prometto,
le lascio fare qualche giretto”.
(G.Rodari)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La capinera

Il tempo si cambia: stasera
vuol l’acqua venire a ruscelli.
L’annunzia la capinera
tra li àlbatri e li avornielli:
tac tac.
Non mettere, o bionda mammina,
ai bimbi i vestiti da fuori.
Restate, che l’acqua è vicina:
udite tra i pini e gli allori:
tac tac.
Anch’essa nel tiepido nido
s’alleva i suoi quattro piccini:
per questo ripete il suo grido,
guardando il suo nido di crini:
tac tac.
Già vede una nuvola a mare:
già, sotto le gocce dirotte,
vedrà tutto il bosco tremare,
covando tra il vento e la notte:
tac tac.
(G. Pascoli)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Cicala!

 

Cicala!
beata te,
che sopra il letto di terra
muori ubriaca di luce.

 

Tu sai delle campagne
il segreto di vita,
e il racconto della vecchia fata
che nascere sentiva l’erba
rimane nascosto in te.

 

Cicala!
Beata te.
Che muori sotto il sangue
di un cuore azzurro.
La luce è Dio che scende,
e il sole
breccia per dove filtra.

 

Cicala!
Beata te.
se senti nell’agonia
tutto il peso dell’azzurro.

 

Tutto il vivo che passa
dalle porte della morte
va con la testa bassa
e un’aria bianca assonnata.
Con parola di pensiero.
Senza suoni…
Tristemente,
coperto dal silenzio
ch’è il mantello della morte.

 

Cicala!
Beata te.
T’avvolge nel suo mantello
lo Spirito Santo stesso
ch’è luce.

 

Cicala!
Stella sonora
sopra i campi addormentati,
vecchia amica delle rane
e dei grilli neri,
hai sepolcri d’oro
nei raggi vibranti
del sole che ti colpisce dolcemente
nel vigore dell’estate,
e il sole porta via la tua anima
per farla luce.

 

Il mio cuore diventi cicala
sopra i campi divini.
Muoia cantando lentamente
nel cielo azzurro ferito
e quando starà per spirare
la donna ch’io so
lo sparga con le sue mani
nella polvere.

 

E il mio sangue sopra il campo
sia limo dolce e rosato
dove le zappe affondino
gli stanchi contadini.

 

Cicala!
Beata te!
se ti feriscono le invisibili spade
dell’azzurro.
(
Federico Garcia Lorca)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE 
 
Viva l’ estate, i fiori,
le farfalle,le ciliege rosse,
le zucche gialle!
Viva la rondine
che in ciel vola,
viva la fine della scuola!
Care vacanze
siete arrivate
al cuor di tutti
gioia portate
(M. ARGILLI)  
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°  

LUGLIO

 
 
 
LUGLIO SI TUFFA IN UNA PISCINA
NUOTA FELICE E POI SIEDE IN POLTRONA
RIPOSA AL SOLE POI LEGGE UN PO’
“CHE PACCHIA ” GLI DICE IL SUO AMICO TOTO’
FINCHE’, DURA LA VACANZA
NON CHIUDERTI IN UNA STANZA
AI COMPITI PENSERAI TRA UN POCHINO
ASCOLTA ME E FATTI UN PISOLINO
 
freschi di luce
 
(Rosa Dattolico)
 
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°  
L’ ESTATE
L’ estate…
.canta la cicala nel prato
.L’estate…le api succhiano i fiori.
L’ estate nell’ erba si rotola giù.
L’ estate…nello stagno si sguazza allegra
L estate….dovrebbe
durare tutto l’ anno!
da 101 Filastrocche per 4 stagioni
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°   
 
LA COCCINELLA
 
Piccola coccinella,
così agile,
così bella,
sempre vai,
voli, ti posi,
poi risali
ancora su
nel grande spazio
del cielo blu
da 101 Filastrocche per 4 stagioni
 
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE  

viene il tempo degli alberi

alti nel cielo azzurro

viene il tempo dei fiori

alti nell’ erba verde.

E il cielo acchiappa nuvole

bianche come vele.

ELISABETH BORCHRS

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEL VENTO IN ESTATE

Quando le stelle

discorrono piano nel cielo,

nel vento di estate,

carico di profumi,

un filo sottile va su e giù

lievemente

e nessuno lo sa.

Yin Fu

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Le Lucciole

Misteriose e timide

scoppiano le lucciole

mille luci piccole su e giù.

Pulci che scintillano

cimici che brillano

ride il cielo nella barba blu.

Solo chi le ha viste sa com ’ è

briciole del sole che non c’è

luminose lucciole

friggono le nuvole

mille fuocherelli in libertà.

Torce che si spengono

e poi si riaccendono

chi le accende e spegne non si sa

solo chi le ha viste sa  com’è

briciole del sole che non c’è

fiamme nanerottole

cometive frivole

pizzi che di luce nella sera

stelle che punzecchiano

raggi che ridacchiano

fiaba forse finta invece vera.

R.Piumini

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Notte d’Estate

E’ una bella notte d’estate.
Tengono le alte case
aperti i balconi
del vecchio paese sulla vasta piazza.
Nell’ampio rettangolo deserto,
panchine di pietra, evonimi ed acacie
simmetrici disegnano
le nere ombre sulla bianca arena.
Allo zenit la luna, e sulla torre
la sfera dell’orologio illuminata.
Io in questo vecchio paese vo passeggiando
solo, come un fantasma.

A Machado

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

I segni dell’estate –
Se le cicale cantano sugli alberi del viale
se il frumento è diventato giallo e ha i grani duri
se i fiumi hanno appena una vena d’acqua
se le rondini vanno alte fino a scomparire nel cielo
se nel giardino sono fioriti i girasoli
se la fontana mette voglia di bere
se si sente il ronzio della trebbiatrice e nelle aie
se, per la pioggia,  il cielo tuona e lampeggia
se il pastore sale con il gregge ai pascoli più alti.
vuoI dire che è giunta.

Renzo Pezzani

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

In vacanza

Lunedì ho lasciato la città e

son partito per il mare:

Corse,tuffi,nuotate,

giornate spensierate,

scorpacciate di gelati:

fragola,melone,pesca,

lampone,pistacchio,limone

poi tanto, tanto cioccolato

e una nuvola di panna

da gustare con la mamma.

Rosa Dattolico  da REPORTER

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

IL MARE

Un mare di onde turchine

regala sorrisi di schiuma.

Ridono il mare e i bambini

e tra gli schizzi azzurrini

guizzano squame di luce.

Di notte le piccole stelle

si tuffano in fondo al mare

mentre nel cielo la luna

rimane stupita a guardare

Rosa Dattolico Da Reporter

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Le lucciole

Le lucciole d’ estate

fanno un bel firmamento

sul prato, dove il grillo

accorda il suo strumento,

per far la serenata

che porta odor di fieno,

quando nasce la notte

ed  il silenzio è pieno.

L.Carpanini

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE

Quando la terra

è calda e matura,

quando di sera

cerco frescura,

quando la valle

è piena d’ oro

e le cicale

gridano in coro,

quando le gole

sono assetate

ecco l’ estate

R. Piumini

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

ESTATE

Calda estate tutta d’ oro

che cos ‘ hai nel tuo tesoro?

Pesche, fragole, susine,

spighe e spighe senza fine;

Prati verdi e biondi fieni,

lampi, tuoni, arcobaleni;

giorni lunghi, notti belle,

colme di lucciole e di stelle.

R. Rompato

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il caldo

Che giorni caldi, caldi

che affanno di calura:

darei tutti i miei soldi

per un pò di frescura.

Che ora d’ afa, d’afa,

sotto il gran sole rosso:

è come se una stufa

soffiasse fuoco addosso.

Che caldo, caldo, caldo,

mi sento soffocare:

ma il vento maremaldo

perchè  non vuole soffiare?

da Rimelandia

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

E’ arrivata l’ estate

E’ arrivata l’ estate 

con tanto grano

e i fiori di melograno.

E’ tempo di vacanza!

Chi va al mare

a nuotare

chi in montagna

a passeggiare

I grilli son canterini

e allegri giocano i bambini

tutto è rigoglioso

semplicemente meraviglioso!

Io piccola peste

MIRO’ EDITORI

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

FILASTROCCA DI MEZZA ESTATE

Filastrocca di mezza estate

fuggono presto le giornate…

Il più bel gioco non può finire:

é subito l’ ora di andare a dormire

G. Rodari

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

SPIGA DORATA

Spiga dorata

spiga cresciuta

in un campo di grano

d’ amore annaffiata.

Niente e nessuno

ti toglie il profumo

che si espande nel pane

e che sa di estate

Mirò Editori” Io piccola peste” 

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

CHE  FA IL SOLE

“Dimmi bel sole”

chiede il bambino

“che fai levandoti al mattino?”

Risponde il sole

“spengo le stelle,

che della notte

son le fiammelle.

Fasci di rosa

spargo sul mare,

tutta la terra

vado a destare.

Bacio coi raggi

fiori e uccellini,

batto ai balconi,

sveglio i bambini.

A. Cuman Petile

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il mare

Ma che bello il mare blu

Ora mi tuffo a testa in giù:

non solo voglia di nuotare

ma tanta voglia di esplorare.

Prendo allora pinne e occhiali

e poi via per i fondali!

Qui c’è tanta compagnia:

quanto plancton, che allegria!

Ci sono alghe, coralli

stelle marine e pesci colorati….

E poi ricci , polipi

e più in là una grossa conchiglia….

Ma che bello spettacolo: una meraviglia.

il trenino delle stagioni

V. Contaldi – G. Ortolani

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Filastrocca del mare

Mare di onde, mare di mare
Se tu mi culli sto qui ad abitare
Mare di cielo, mare di sabbia
Se tu mi abbracci mi passa la rabbia
Mare di sole, mare di fuoco
Se tu mi scaldi sto qui ancora un poco
Mare di aria, mare di vento
Se tu mi parli sono contento.

Sabrina Giarratana

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

La voce del mare

La voce del mare nella conchiglia
ascolta il bambino e si meraviglia.
“Pronto? Ti aspetto” il mare dice
“ho navi e isole per farti felice”.
Vorrebbe rispondere il bimbo al mare:
“Prepara i pesci, verrò a pescare…!”.
Ma non è certo di parlar bene
la lingua dei pesci e delle sirene.

Gianni Rodari

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Filastrocca delle vacanze

O poffare, o perbacco
Luglio é qui tutto d’un tratto!
Ma che caldo, ma che sole,
tu lo sai quel che ci vuole?”
Fa la mamma all’improvviso
Al suo bimbo, col sorriso.
“Qui ci vuole un grande tuffo
In quel mare color puffo!
O meglio ancora, un buon gelato
da gustare su un bel prato!”
E ad agosto che facciamo,
Come ghiaccio ci sciogliamo
in montagna noi andremo
e al fresco resteremo,
su e giù per i sentieri,
con stambecchi e corvi neri!
L’mportante é divertirsi,
stare freschi e rilassarsi:
con gli amici, col papà,
con la nonna e chi verrà,
con il gatto, il cane e il pesce
tutti insieme ci si riesce!

Fonte

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Filastrocca delle vacanze

Filastrocca delle vacanze,
che incomincino le danze:
c’é chi salta, c’é chi balla,
c’é chi gioca con la palla,
c’é chi corre a perdifiato,
c’é chi mangia un bel gelato,
chi rincorre un aquilone,
chi accarezza un bel micione,
chi colora un gran disegno
e lo fa con tanto impegno
c’é chi nuota in mezzo al mare,
chi in montagna vuol restare
é importante veramente
stare insieme a tanta gente,
gialle, verdi, rosse e d’oro,
delle vacanze fai tesoro!

Fonte

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Filastrocca delle vacanze

Filastrocca delle vacanze
con le bibite ghiacciate
con le belle passeggiate
con le feste nelle piazze
le vacanze sono arrivate
le scuole sono finite
tutti al mare
a nuotare, a correre
e a saltare
per finire stanchi
tutti a riposare.

Fonte

 

Poesie : ESTATE

albero estivo

 

ESTATE
 
Viva l’ estate, i fiori, le farfalle,
le ciliege rosse, le zucche gialle!
Viva la rondine che in ciel vola,
viva la fine della scuola!
Care vacanze siete arrivate
al cuor di tutti gioia portate
(M. ARGILLI) 
 
 

LUGLIO

 
 
 
LUGLIO SI TUFFA IN UNA PISCINA
NUOTA FELICE E POI SIEDE IN POLTRONA
RIPOSA AL SOLE POI LEGGE UN PO’
“CHE PACCHIA ” GLI DICE IL SUO AMICO TOTO’
FINCHE’, DURA LA VACANZA
NON CHIUDERTI IN UNA STANZA
AI COMPITI PENSERAI TRA UN POCHINO
ASCOLTA ME E FATTI UN PISOLINO
 
freschi di luce
 

(Rosa Dattolico)

 
 
FILASTROCCA DELLE VACANZE
 
Lunedì vado al mare
perchè mi piace nuotare
Martedì corro in piscina
con Francesca e Martina.
Mercoledì gioco a palla
con mia sorella Carla.
Giovedì corro in bicicletta
con Sandro e Nicoletta.
Venerdì mangio un gelato
con Roberto e Renato.
Sabato vado in pizzeria
con zio Franco e Zia Lucia.
Domenica mi riposo un pò
ma Lunedì ricomincerò
 
(Fuori rotta Rosa Dattolico)
  

 

 

ESTATE

Estate viene il tempo

degli alberi

alti nel cielo azzurro

viene il tempo dei fiori

alti nell’ erba verde.

E il cielo acchiappa nuvole

bianche come vele.

ELISABETH BORCHRS

 

NEL VENTO IN ESTATE

Quando le stelle

discorrono piano nel cielo,

nel vento di estate,

carico di profumi,

un filo sottile va su e giù

lievemente

e nessuno lo sa.

Yin Fu

Le Lucciole

Misteriose e timide

scoppiano le lucciole

mille luci piccole su e giù.

Pulci che scintillano

cimici che brillano

ride il cielo nella barba blu.

Solo chi le ha viste sa com’è

briciole del sole che non c’è

luminose lucciole

friggono le nuvole

mille fuocherelli in libertà.

Torce che si spengono

e poi si riaccendono

chi le accende e spegne non si sa

solo chi le ha viste sa com’è

briciole del sole che non c’è

fiamme nanerottele

cometive frivole

pizziche di luce nella sera

stelle che punzecchiano

raggiche ridacchiano

fiaba forse finta invece vera.

R.Piumini

Vai alla raccolta completa di poesie sull’ estate  https://126maestramaria.wordpress.com/2011/05/30/estate-2/